fbpx

Michelin Primacy 4: progettato per durare

 Michelin Primacy 4: progettato per durare

Michelin Primacy 4

Michelin recentemente ha fatto molte dichiarazioni in merito alla sicurezza degli pneumatici portati ad 1,6mm di battistrada.

Il colosso francese raccomanda l’uso delle gomme fino al suddetto limite legale di 1,6 mm. A condizione ovviamente che lo pneumatico sia correttamente manutenuto e quindi non presenti problemi di altro genere. Ne abbiamo già parlato in un altro articolo: la motivazione non è solo economica (andrebbe contro i loro interessi), quanto ecologica.

Cambiare le gomme troppo presto, secondo i dati forniti dalla casa francese, porterebbe a ulteriori 128 milioni di pneumatici utilizzati in Europa. E quindi 9 milioni di tonnellate di CO2 in più emesse nell’atmosfera con ulteriori costi per i consumatori di 6 miliardi di euro l’anno.

Il nuovo Primacy 4 è stato presentato alla fiera IAA.

Michelin Primacy 4

Michelin ha dichiarato che questo prodotto, che ha impegnato gli ingegneri in uno sviluppo durato 3 anni, fornisce “un alto livello di prestazioni su strade bagnate. Dal primo utilizzo fino a che il battistrada non raggiunge l’indicatore dell’usura legale (1,6 mm).”

I livelli di aderenza sul bagnato rimangono alti “dal primo all’ultimo chilometro, senza compromettere la longevità”. Questo grazie all’uso di elastomeri di ultima generazione. Questo modello Michelin ha un disegno del battistrada che è stato ottimizzato con scanalature più squadrate e meno affusolate che migliorano l’evacuazione dell’acqua anche quando il pneumatico è usurato.

I test sono stati condotti da TÜV SÜD per conto di Michelin con una VW Golf 7 che montava dei 205/55 R16 91V.

Rispetto ai “concorrenti diretti” Bridgestone Turanza T001 Evo, Continental Premium Contact 5, Dunlop BluResponse, Goodyear Efficient Grip Performance, Pirelli Cinturato P7 Blue l’auto decelera da 80 a 20 km/h in 0,9 metri meno della media. E una volta consumato il battistrada fino ai limiti di legge, lo pneumatico Michelin frena in 2,8 metri in meno rispetto alla media della concorrenza.

webpneumatici ADV SQRispetto ai suddetti concorrenti, le gomme Michelin Primacy 4 dureranno in media 18.000 chilometri in più. Inoltre, hanno reso più facile tenere d’occhio i livelli di usura. Oltre alla presenza di un indicatore di usura sulla spalla, il Primacy 4 ha anche una marcatura Michelin sul fondo delle scolpiture del battistrada. Responsabili dell’azienda francese sostengono che questi due metodi consentano agli utenti di “identificare rapidamente e semplicemente il livello di usura delle loro gomme”.

Secondo il produttore, il Primacy 4 è “una dimostrazione concreta della strategia del gruppo Michelin” di garantire che i consumatori siano “in grado di guidare in sicurezza, per tutta la vita dello pneumatico, fino all’indicatore dell’usura legale di 1,6 mm.”



La gamma è già sul mercato da gennaio ed è disponibile in 64 taglie.

Articoli Correlati

Fai un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.