fbpx

Formula 1: cerchi e pneumatici da 18 pollici dal 2021

 Formula 1: cerchi e pneumatici da 18 pollici dal 2021

paragone 13 vs 18 pollici

La Formula 1 abbandonerà gli anacronistici cerchi e pneumatici da 13 pollici.

formula uno da 13 a 18 pollici
paragone 13 vs 18 pollici

Ne avevamo già parlato, gli pneumatici di formula 1 utilizzano un anacronistico calettamento da 13 pollici dei cerchi. Da decenni le sospensioni delle monoposto sono progettate per questa misura. Però nella produzione di serie ormai nemmeno utilitarie e city car utilizzano un diametro del cerchio così piccolo!

Dal 2021 verranno utilizzati cerchi e pneumatici da 18 pollici, come in Endurance e formula E.

Chiaramente la questione non è solo estetica, anzi dovremo abituarci a vedere le monoposto con ruote fatte di “tanto cerchio e poca gomma”. La questione è primariamente tecnica: le case dovranno riprogettare totalmente le sospensioni delle proprie vetture. Pare che sarà (re)inserito dopo molto tempo l’obbligo delle sospensioni attive. Tecnologia che fu introdotta proprio in formula 1 dalla Lotus nel 1987 e poi bandita nel 1994.

Ma dicevamo delle sospensioni: la spalla infinitamente più bassa imporrà un lavoro totalmente diverso alle sospensioni, da qui la necessità di rivedere i progetti nel loro complesso.

E da questo pare derivare anche l’ampio preavviso della FIA per questo cambiamento epocale in ambito pneumatici. Ricordiamoci che in passato ci sono stati molti altri interventi sul fronte pneumatici: mono/pluri forniture, larghezza del battistrada, mescole e scanalature anche sugli slick. Ma una cosa non era mai cambiata dagli albori: il calettamento da 13 pollici dei cerchi.
Ma le novità per le ruote in Formula Uno non finiscono qui: la FIA vuole mescole (sempre le solite hard, medium, soft) con decadimento non lineare. In pratica le gomme, magari stressate dopo un giro veloce o un testa a testa tra due piloti, dovranno essere in grado di tornare ad una condizione normale operatività “finito il momento di stress”. Saranno anche bandite le termocoperte: le gomme dovranno quindi avere una mescola già efficace a temperatura ambiente.

Webpneumatici ADV

L’impronta a terra del battistrada anteriore diminuirà di 35mm, mentre quella del battistrada posteriore rimarrà invariata a 405mm.
Tutte queste novità al fine di aumentare lo spettacolo in pista.

In tutto questo c’è però anche una stranezza: l’attuale contratto con Pirelli scadrà a fine stagione 2019.

Quindi il bando emesso dalla FIA per il nuovo produttore di pneumatici da Formula 1 (sempre monoproduttore), comprenderà il quadriennio 2020-2023. Il problema sta nel fatto che le nuove coperture da 18 pollici entreranno nel 2021. Quindi un eventuale nuovo produttore (che non sia Pirelli), dovrà ingegnerizzare e produrre coperture per cerchi da 13 pollici per un solo anno, già sapendo che il successivo dovrà passare alle 18 pollici. (ndr. Noi sentiamo puzza di gomma bruciata…)


Articoli Correlati

Fai un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.