fbpx

Michelin ACORUS: cerchi in lega per gomme indistruttibili.

 Michelin ACORUS: cerchi in lega per gomme indistruttibili.

Ruote più resistenti alle buche sulle strade? Ci ha pensato Michelin!

Anticipiamo che, nonostante si parli di Michelin, non si tratta di pneumatici, ma di cerchi in lega: ruote complete e complesse che ci “proteggono” dalle buche sulle strade. (In caso abbiate subito danni da buche ne parliamo qui.)

Grazie alla tecnologia Michelin ACORUS, sviluppata insieme a Maxion Wheels, la casa francese di pneumatici minimizza i danni causati da buche sulle strade ed imperfezioni dell’asfalto e cordoli.

Webpneumatici ADV

Questo grazie a due flange flessibili in gomma montate su speciali cerchi in lega che rendono la struttura flessibile e quindi in grado di assorbire urti.
Questi cerchi in lega sono compatibili con tutti gli pneumatici sul mercato. I cerchi in lega sono un po’ più stretti del normale e montano, come detto, due flange in gomma tra ruote e pneumatico. Si può anche avere un inserto di protezione del cerchio.

amazon fit blogomme

Quando le ruote Maxion dotate di tecnologia Michelin ACORUS colpiscono buche sulle strade o un marciapiede, la flangia si flette proteggendo cerchi in lega e gomme.

Michelin ha fatto una dimostrazione con gomme standard nella misura 285/30 R21 passando su una buca larga 70cm e profonda 8cm. Con un angolo di impatto di 70° la ruota subisce danni seri, a volte irreparabili, già a 28 km/h.

La stessa gomma, con la tecnologia Michelin ACORUS, non subisce danni a nessuna velocità.

Come detto il sistema è applicabile a qualunque tipo di pneumatico: gomme estive, pneumatici invernali, gomme 4 stagioni, runflat ed a bassa resistenza di rotolamento.

La tecnologia di Michelin e Maxion garantisce inoltre un comfort molto superiore sia a livello di funzione ammortizzante della ruota che di rumorosità. Entrambi gli aspetti vengono “smorzati” dalle flange di gomma flessibili presenti tra i cerchi in lega e gli pneumatici.

ma quali sono oggi gli Pneumatici più diffusi? Ne parliamo QUI

Articoli Correlati

Fai un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.