fbpx

Tutor spenti sulle Autostrade: la pacchia è finita!

 Tutor spenti sulle Autostrade: la pacchia è finita!

Dopo i controlli alle Gomme dell’operazione “vacanze sicure” ad opera della Polizia Stradale, tornano i tutor!

Come forse saprete i Tutor erano stati spenti una sentenza della Corte d’Appello. Ma torneranno presto…

Vediamo di capirne di più. Il contenzioso tra ASPI (Autostrade per l’Italia) e la società Craft ebbe inizio nel 1999. Il detentore del brevetto, Romolo Donnini, propose il sistema di controllo velocità media (non si chiamava Tutor) ad Autostrade per la cifra di 1,5 milioni di euro. ASPI rispose con una ridicola controproposta di soli 150 mila euro. Ovviamente Donnini rifiutò, ma si accorse che qualche anno dopo Autostrade brevettò un sistema pressochè identico col nome Tutor.

Giustamente fece causa ad Autostrade per l’italia e, passando per i diversi gradi di giudizio, arriviamo alla sentenza di aprile 2275/2018 della Corte d’Appello. Sentenza che ha riconosciuto la paternità del brevetto alla Craft, ordinando la disattivazione ad ASPI delle telecamere.

JohnPitstop SQ ADVMolti pensavano che il numero di incidenti stradali sulle Autostrade provocati dall’alta velocità aumentasse vertiginosamente.

Ma così non è stato fino ad oggi! Nelle ultime settimane di osservazione sono calati il numero di incidenti stradali e quello dei morti. C’è da dire, per dovere di cronaca, che è aumentato il numero di feriti.

Questi dati non sono ovviamente significativi per almeno 2 motivi:

  1. Il periodo di rilevamento è troppo breve
  2. C’è da considerare che le telecamere, tutt’ora installate seppur spente, fanno da deterrente. Soprattutto perché molti automobilisti non sapevano dello spegnimento.

Detto tutto ciò però vi comunichiamo che la “pacchia” sembra finita.

La Polizia Stradale e l’Associazione Sostenitori Amici della Polizia Stradale hanno annunciato che le nostre autostrade non rimarranno totalmente “scoperte” nel periodo dell’esodo estivo. Un nuovo sistema Tutor partirà con una prima fase di sperimentazione. Non si è ancora capito se sia in regola rispetto all’originalità del brevetto, ma in tal caso tornerebbe a monitorare tutta la rete autostradale. A dare l’annuncio della riattivazione delle telecamere per il controllo medio della velocità sono Roberto Sgallia e Giordano Biserni, rispettivamente per Polizia Stradale e ASAPS.

Il nuovo sistema tutor dovrebbe essere riattivato entro la metà di Luglio 2018.



Articoli Correlati

Fai un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.