fbpx

Pneumatici Premium: Pirelli espande la produzione in Cina

 Pneumatici Premium: Pirelli espande la produzione in Cina

La China National Chemical Corporation (ChemChina), partner di Pirelli, fornisce al produttore di Pneumatici Premium supporto tecnico e commerciale in Cina.

pneumatici premium Pirelli

E’ prevista una immensa espansione di mercato, delle tecnologie innovative che comprendono prodotti, impianti di produzione e processi di tipo 4,0. Contribuirà anche alla strategia 2025 definita come “Made in China”. Le chiameremo gomme cinesi o pneumatici premium? (scopri di più)

Pirelli è cambiata negli ultimi anni. E’ diventata l’unico produttore di pneumatici premium in grado di fornirli ad automobili, moto e biciclette a livello veramente globale. Questo grazie a strategie focalizzate su prodotti altamente tecnologici. Ad esempio i modelli premium, prestìge, speciali e super speciali per quanto riguarda le auto, e di tipo premium per moto e bici.

La Cina d’altro canto è ormai il primo mercato al mondo per le auto Premium ed è anche tra gli stati più all’avanguardia per quanto riguarda le nuove tecnologie.

Questo rappresenta un punto a favore di Pirelli, che può quindi ambire ad una rilevante crescita in questo paese.

La Società produce in Cina dal lontano 2005 ed attualmente ha due stabilimenti a Yanzhou e Jiaozuo. Pirelli vanta inoltre solide partnership con i principali costruttori globali di pneumatici premium e delle cosiddette gomme cinesi.

Ren Jianxin, Presidente di Pirelli ChemChina, durante la conferenza stampa di Pechino dell’8 maggio ha dichiarato alla presenza di Marco Tronchetti Provera CEO di Pirelli Italia.

amazon fit blogomme

E’ stata l’affermazione di Tronchetti Provera durante la conferenza stampa.

A supporto di questa strategia di crescita nel mercato cinese di Pirelli, Filippo Maria Grasso, Vice Presidente delle Relazioni Istituzionali di Pirelli, è stato nominato Amministratore Delegato di CNRC. (China National Tire & Rubber Corporation).

Già nel 2017 i ricavi hanno registrato una crescita organica del 14,3% pari a 806,2 milioni di euro, oltre i due terzi dei quali provenienti dalla Cina. Ma non relativamente alle gomme cinesi, bensì alle gomme premium. E’ stata la regione con il più alto tasso di crescita per il produttore di pneumatici premium italiano.

La crescita maggiore proviene dai prodotti di alta qualità i cui ricavi sono aumentati del 18,3% lo scorso anno. Pirelli prevede inoltre di espandere la propria rete commerciale in Cina, dove alla fine del 2017 contava già oltre 3.700 punti vendita.

Durante gli ultimi quattro anni il produttore di pneumatici premium ha destinato il 7,3% dei suoi ricavi alla ricerca e allo sviluppo, puntando in particolare su prodotti innovativi basati su tecnologia digitale.

Questo in previsione delle nuove tendenze del mercato automobilistico, in primis riguardo agli pneumatici premium ma anche alle cosiddette gomme cinesi.

E’ dal 2002 che il costruttore italiano di pneumatici premium investe in tecnologie Cyber . Proprio lo scorso anno ha lanciato il primo prodotto Cyber Connesso. Nello specifico si tratta di un radiale che interagisce con l’auto e il conducente, grazie ad un sensore nello pneumatico. Viene monitorato tramite a un’applicazione per smartphone, che informa su usura, pressione e temperatura degli pneumatici.

Da Pirelli Italia hanno anche sottolineato come i due stabilimenti Cinesi sono fortemente impegnati per i più elevati standard di sostenibilità. Visto soprattutto che si trovano in aree che sono tristemente note per l’inquinamento ambientale.

Tra gli accorgimenti per un minor impatto ambientale della produzione industriale attuale e di quella che verrà, meritano una citazione la gestione dei rifiuti, il recupero degli scarti di fabbrica e il consumo energetico.

Pirelli è il settimo produttore mondiale di pneumatici. Il maggior produttore di Gomme è Michelin, seguito da Bridgestone, Continental, GoodYear, Sumitomo ed Hankook.

Articoli Correlati

Fai un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.