fbpx

Guidare in Infradito: cosa dice il Codice della Strada?

 Guidare in Infradito: cosa dice il Codice della Strada?

Vigilia del grande esodo estivo: a volte i dubbi sulla sicurezza di guida ci assalgono!

E con il caldo, al mare il dubbio principale è….si può guidare con le infradito ed in generale con scarpe aperte? E la sicurezza di guida?

guidare in infraditoCosa dice il Codice della strada?

Molti automobilisti italiani sono convinti che sia vietato, ma in effetti non vi è alcun articolo del Codice della Strada che vieti la guida con infradito o ciabatte.

Lo conferma anche la Polizia di Stato attraverso il suo sito. Il divieto in effetti c’era, ma è stato rimosso nel 1993. Probabilmente chi ha qualche annetto in più sulle spalle se lo ricorda o ricorda i propri genitori guidare d’estate a piedi nudi!

Oggi invece non ci sono indicazioni o divieti espliciti sull’abbigliamento o le calzature con cui guidare. Infradito o ciabatte che siano. Ci sono però alcuni richiami che consigliano di guidare con vestiti pratici per garantire un guida efficace.

Webpneumatici ADVL’articolo 140, comma 1, del Codice della Strada recita:

Gli utenti della strada devono comportarsi in modo da non costituire pericolo o intralcio per la circolazione e in modo che sia in ogni caso salvaguardata la sicurezza stradale.

Questo invece è l’articolo 169, comma 1 del codice della strada:

in tutti i veicoli il conducente deve avere la più ampia libertà di movimento per effettuare le manovre necessarie per la guida.

Quindi nessun divieto esplicito dal Codice della Strada a guidare indossando infradito, ciabatte aperte, tacchi ecc. mentre si è alla guida.

Per chi se lo chiedesse: è permesso guidare anche a piedi nudi. (ndr e noi preferiamo decisamente guidare a piedi nudi piuttosto che con le infradito: garantisce una sensibilità unica!)

L’unico aspetto in cui la faccenda si fa un po’ più complessa sono gli aspetti assicurativi. In caso di sinistro infatti, l’uso di infradito alla guida potrebbe rappresentare un problema per l’assicurazione. O se non un reale problema, quantomeno una scusa, un appiglio a cui “attaccarsi”. Se il verbale dell’incidente dovesse riportare il tipo di calzatura usata dal conducente, l’assicurazione potrebbe appellarsi a questo per chiedere un concorso di colpa o un rimborso ridotto.

Quindi il nostro consiglio finale, a prescindere dall’esodo estivo, è quello di guidare sempre badando alla sicurezza di guida.

La sicurezza di guida non è dettata solo da obblighi e divieti, ma dal buonsenso. Noi sconsigliamo l’uso delle infradito, perché spesso si incastrano tra i pedali di acceleratore, freno e frizione. Meglio a questo punto fare come una volta: guidare a piedi nudi!

PS. ricordatevi che la sicurezza di guida non dipende solo dall’abbigliamento, ma dalle condizioni della vettura, dalla manutenzione e dalle gomme: ed i controlli sono tanti!



Articoli Correlati

Fai un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.